6 min read 0

Ministro Speranza il mercato è cattivo ma non ha fatto scomparire le stupidate scritte nel suo libro

La pandemia, scrive il ministro Speranza, ha raddrizzato il vento della storia e finalmente la sinistra torna in partita, assieme alla necessità di uno stato sempre più egemone a fronte della cattiveria del mercato. E qui un po’ si capisce perché questo libro, che sarebbe uscito a settembre, il ministro lo ha ritirato dal mercato. Con centomila morti, e ancora 400 decessi al giorno, il comunismo pandemico non è precisamente convincente.

5 min read 0

Sulla Juve, io l’avevo detto e questa è la prova

Ho scritto questo articolo prima della partita vinta col Cagliari. Lo ripropongo tale e quale dopo la assurda sconfitta col Benevento che ha confermato un dato di fatto: basta che ti difendi con una linea a 5 e blocchi la Juve

3 min read 0

Gli ex radical ma chic

Nessuno ricorda più, tranne Guia Soncini che ne ha scritto su Linkiesta, da dove derivi […]

7 min read 0

Alessandro Baricco/Mai più

(il post- terza puntata del saggio sull’intelligenza novecentesca) Dicevamo dei quattro blocchi che, mi sembra, […]

3 min read 0

La ridicola difesa dell’indifendibile Gratteri (L. Capone)

Siccome il pm è ingiustificabile per la prefazione al libro complottista sul Covid, il suo co-autore Antonio Nicaso accusa il Foglio di aver costruito una polemica strumentale con lo scopo di favorire la Ndrangheta. Un’accusa tanto infamante quanto ridicola.

6 min read 0

Letta, ovvero tanto valeva tenersi Zingaretti (F. Cundari)

Letta prefigura una coalizione con il M5s in cui il presidente del Consiglio lo esprime il partito che prende più voti. E intanto in tv i democratici difendono il governo precedente assai più dell’attuale. Quasi quasi, si stava meglio quando si stava peggio

4 min read 0

Cosa vuol dire essere ambientalista in un mondo in cui lo sono tutti (C. Testa)

In un mondo in cui tutti sono diventati ambientalisti restano per esempio le enormi difficoltà nell’implementare il programma energetico nazionale che pure è condiviso da praticamente tutte forze politiche, basato su una consistente quota aggiuntiva di fonti rinnovabili. Che non si riescono a fare. Non perché manchino i progetti o i finanziamenti privati, ma per l’opposizione che essi trovano prima di tutto nelle comunità locali e da pezzi interi degli apparati statali a cominciare dalla Sovrintendenze, ma anche da alcune associazioni ambientaliste.

4 min read 0

Il più grande mistero italiano: 4 italiani su 10 non si sa chi sono e come fanno a campare

Fateci caso, mai nessuno parla di un fenomeno soltanto italiano. 4 italiani su 10, il 24%, non sappiamo come vivono, non pagano tasse e quando vanno in pensione dobbiamo pure pagargli l’intera pensione. Abbiamo uno sconosciuto esercito di riserva composto da oltre 15 milioni di persone tra i quali una folta schiera di giovani disoccupati o che non studiano o non lavorano.

4 min read 0

Letta: competenza e/o rappresentatività?

Dice Letta: «Lavorerò per far sì che la competenza venga premiata e che ci sia una buona sintesi tra la competenza e la rappresentatività, che però è sempre difficile da raggiungere. Perché il Parlamento non può essere un Parlamento tutto composto esclusivamente da professori universitari. La politica è fatta di rappresentatività, rapporti con i territori, e per questo i partiti politici sono importanti, perché selezionano la classe dirigente, proponendo delle candidature agli elettori.