SCUOLA/ Previsioni covid

In Calabria sappiamo già cosa è successo con le discoteche questa estate. Prima le hanno aperte, poi al primo caso (di Girifalco) la Santelli le ha chiuse. Ora leggete (da Repubblica, 21/9/20) cosa sta succedendo in Francia: Oltre la metà[…]

Continua a leggere …

Rossana Rossanda con affetto

Rossana Rossanda aveva la stessa età di mia madre ma per me, che non l’ho mai conosciuta se non attraverso i suoi scritti, era un’amica. Il gruppo del Manifesto lo incrociai nel 1969 in un convegno a Firenze. C’erano tutti,[…]

Continua a leggere …

La sindrome “messaggio alla Nazione”

Una pericolosa sindrome si è impadronita della società italiana, incapace di risolvere i suoi problemi e però sempre pronta ad aprir bocca, come se le parole fossero bacchette magiche o soluzioni. O le buone intenzioni delle opere. Siamo diventati un[…]

Continua a leggere …

CALCIO/ Vedi ADL e capisci Napoli

Aurelio De Laurentiis (ADL) è lo specchio dei napoletani. Comprendendo i suoi limiti si capisce perchè il Napoli non vince. Il fatto è che i giornalisti lo trattano come un tipo simpatico senza sviscerarne le contraddizioni e i limiti.

Continua a leggere …

SCUOLA/G.A. Ferrari propone una soluzione inutile

Gian Arturo Ferrari sul Corriere spiega bene la scuola italiana ma propone un rimedio che lascerebbe le cose come stanno. Vorrebbe che prima si aumentassero gli stipendi a tutti e poi che si cominciasse la valutazione. Il premio Nutella pagato in questi giorni da Ferrero dimostra che il premio viene dopo i risultati, come è ovvio.

Continua a leggere …

FORUM TV/ Qualche verità su Battisti

Continua il dialogo con il prof. Aldo Grasso su Lucio Battisti, a 22 anni dalla sua morte. I testi di Mogol erano davvero poetici come molti sostengono oppure da quelle musiche si poteva ricavare qualcosa di più del solito sfigato lasciato dalla ragazza (10 ragazze per me voglio dimenticare… Voglio Anna… A quest’ora, cosa vuoi, mi va bene pure lei…)

Continua a leggere …

LAMEZIA/I paesani vogliono tutto sotto il naso

Perchè Lamezia è un paesello e non una città? Lo si capisce da un solo elemento. Quelli del paesello sono abituati a vivere in uno spazio ristretto dove c’è tutto a portata di mano, la chiesa, il bar, il corso, la scuola, il negozio. E’ chiaro che anche la festa patronale si svolge lì. In una città si è abituati a spostarsi, per forza, con ogni mezzo.

Continua a leggere …

FISCO/ La nostra macchina da guerra per incentivare l’evasione

Il nostro pazzesco meccanismo fiscale all’incontrario spiegato da Alberto Brambilla. Più tasse si pagano meno servizi pubblici si ricevono. Viceversa meno tasse si pagano e maggiori sono le prestazioni sociali e i servizi ricevuti da Stato, Regioni e comuni. In questa constatazione sta la spiegazione di gran parte dell’ evasione ed elusione fiscale e contributiva del nostro Paese

Continua a leggere …

Claudio Martelli, 77 anni con la mente lucida

Come mai, chiede il sempre lucido Claudio Martelli, nell’alleanza con i 5S la Lega si è ingrassata fino a raddoppiare i voti delle politiche e nella stessa alleanza il Pd non guadagna un voto anzi ne perde qualcuno? Almeno stando agli ultimi sondaggi. Non dovevano romanizzare i barbari, secondo la vulgata di alcuni pensatori come Orsina che l’aveva detto per primo, poi ripreso da Mieli e da alcuni altri? Bel capolavoro. Mi pare si siano imbarbariti i romani.

Continua a leggere …

Quel legame tra mafiosi e furbi

L’Italia è il paese dei furbi. Ma c’è una qualche relazione tra il nostro dna di furbacchioni e la pervasività della mafia? Come al solito ripropongo il mio interrogativo: se lo Stato non riesce neppure a contrastare i furbi, può riuscire a contrastare i mafiosi? O forse occorre capire che i mafiosi sono così forti perchè tutti vogliamo fare i furbi

Continua a leggere …

SCUOLA/ Piena di santi che non fanno miracoli

Nonostante migliaia di articoli, la scuola italiana a me sembra non sia raccontata dai giornali nella sua realtà. Perchè la realtà si rivela nei dettagli. Così scoprirai che la scuola italiana sia pure “autonoma” è ancora schiava delle forme come lo era quella centrale degli adempimenti. Ed è sempre piena di tanti Santi, solo che quando occorre non fanno miracoli

Continua a leggere …