Calabria la ‘ndrangheta non penalizza il turismo, lo uccide

La Calabria ha bisogno del turismo ma innanzitutto deve scegliere il suo marcatore identitario. Ma ancor prima deve capire che la ‘ndrangheta non penalizza il turismo, come dicono i medici pietosi, ma lo nega, lo rende impossibile. Le forze politiche e imprenditoriali che vogliono far convivere turismo e ‘ndrangheta sono il problema principale dei calabresi

Scusate, ma Letta non è un uomo solo al comando?

(francesco cundari) Sulla legalizzazione della cannabis e su molto altro, il Pd non ha una posizione chiara, non discute e si affida alle fantomatiche agorà. Perché non è stata riunita la direzione o l’Assemblea nazionale?

Pm: individuato il possibile colpevole accertiamo i fatti

Eppure è stato proprio Tonino Di Pietro a spiegare lo schema dei pm con un’evidenza che ogni giorno che passa (29 anni non vi sembrano sufficienti?) diventa straordinaria. Ci sono pm che correttamente partono dalla notizia di reato e cercano i colpevoli, cioè partono dai fatti avvenuti. E poi ci sono i pm (da De Magistris ai giorni nostri) che rovesciano lo schema. partono dalle persone e poi cercano i fatti

Chi controlla i controllori

(francesco cundari) Cari ministri, sindaci e aspiranti leader del centrosinistra, se non siete in grado di chiedere a un controllore di verificare il green pass, almeno risparmiateci le chiacchiere su come volete cambiare la società italiana, i trattati europei e l’economia mondiale

Adamo e Reale se questo Pd è un partito

Vergogna! “Abbi rispetto di questa città e di questo partito, non sei a Sambiase” grida il capo del pd Adamo a Italo Reale. Riflessione su cosa sono diventati i partiti e sul perchè bisogna starne alla larga: similis cum similibus

Il solito circo mediatico-giudiziario ecco a voi Juve Plusvalenzopoli

E’ cominciata la nuova campagna giudiziaria-mediatica sulla Juve dopo Calciopoli. La menzogna è la seguente: solo la Juve fa quel che invece fanno tutti. Eppure per fare una plusvalenza occorre essere almeno in 2. La menzogna nasce stavolta non a Napoli ma a Torino e i pm sono convinti che ci sia qualcuno al mondo che possa stabilire esattamente il valore di un calciatore. Infine. Ma non ci avevano detto che le intercettazioni sui giornali sono illegali, e invece si procede con frasette dei pm, insinuazioni, congetture, con il grande circo pm-giornali pienamente operante?

Perchè porre fine alla politica Draghi se i risultati si vedono?

(francesco cundari) Un presidente della Repubblica che garantisca il massimo di continuità, Draghi ancora a Palazzo Chigi e una legge elettorale proporzionale che tolga di mezzo il bipolarismo isterico e paralizzante di questi anni sono scelte che si tengono l’una con l’altra, e che dovrebbero risultare persino ovvie alla luce dell’esperienza di questi mesi

Scuola/ Le “partecipazioni”

Alla ricerca di fatti e informazioni sul web ti imbatti nelle notizie più inutili della storia dell’umanità. Le producono le scuole che ci informano delle partecipazioni: la classe ha partecipato a…

Politica, almeno un buon amministratore di condominio

Il mio metodo (che non sarà infallibile ma è l’unico che conosco) per orientarmi in politica è farmi una sola domanda : chi vorrei come amministratore di condominio? Draghi o Conte? E così via. Se mi fido più di Draghi che di Conte per affidargli i conti e i problemi e le liti del mio […]

Da Il Migliore all’Oggettivamente

Ho letto e sentito in tv “i vedovi di Conte” sfottere ora Draghi chiamandolo “Il Migliore”, ricordando il Togliatti che guidò il pci per 38 anni. In realtà non fu un soprannome molto usato tant’è vero che oggi l’affetto per Berlinguer non ha eguali e Togliatti è più rimasto il “totus politicus” che gli affibbiò […]

Le microstorie del Costantino Fittante einaudiano

Costantino Fittante ci ha lasciati e voglio ricordarlo attraverso l’ultima lettera che gli ho scritto a maggio di quest’anno. “Caro Costantino, mi sono dedicato 10 giorni interi alla lettura del tuo libro (adesso passerò all’altro) e ho stamane scritto di getto e agevolmente una recensione, che poi è una personale descrizione dei pensieri che la […]

L’umiliante accordo sindacale per premiare chi lavora anziché darsi malato

(mario lavia) La disastrata azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti a Roma ha siglato un patto coi sindacati: chi non prenderà giorni di ferie o malattia avrà 360 euro lordi in più in busta paga. Invece di aumentare controlli e visite mediche, Ama cede al ricatto dei fancazzisti. Che dicono Landini e Gualtieri?

Irpef Chi non la paga

In una tabella l’incredibile situazione fiscale degli italiani. Per quanto riguarda l’Irpef neppure un quarto degli italiani paga il 71% dell’imposta sui redditi. 10 milioni di italiani se la cavano con 31 euro all’anno. La domanda è: ma gli italiani come campano?

Sacal/ Questione di Lega, Spirlì, De Metrio, Abramo

La preintesa e poi l’accordo del 30 luglio 2021 tra parte pubblica e privati della Sacal non sono stati rispettati. Lo scrivono i giornali ma, se tutto è legittimo, qual è il ruolo svolto dai leghisti? Invece di indignarsi perchè non ricomprano?

Una domanda per le agorà di Letta: che ne pensate del populismo?

(francesco cundari) La nuova sinistra in corso di riconfigurazione considera il populismo un problema o una risorsa, un avversario o un alleato, una minaccia o una promessa? O ritiene che il termine stesso non significhi nulla, perché i veri populisti sono gli antipopulisti, e magari la vera minaccia alla democrazia sarebbe rappresentata non già dagli amici di Trump e Putin, ma da quella «convergenza di interessi nazionali e internazionali» che secondo Goffredo Bettini avrebbe portato alla caduta del governo Conte?

Pd/ 5Stelle, ricordate la “vendetta” contro i tecnici del Tesoro?

Tutto passa nel dimenticatoio: “Se all’ultimo ci dicono che i soldi per il reddito non li hanno trovati, nel Movimento 5 stelle è pronta una mega vendetta. Nel 2019, ci concentreremo soltanto a far fuori quei pezzi di merda del Mef!”. Firmato Rocco Casalino cioè Conte

Il mio partito Beniamino è già nato e ve lo spiego

L’immagine di Beniamino Placido, un intellettuale rimasto fedele sino all’ultimo agli ideali di “Giustizia e Libertà” e che se vivesse in questi giorni, nel dopo Draghi, sentirebbe come me che la politica italiana sta ritrovando un’istanza riformista e perciò sta sconfiggendo il bipopulismo.

I 9 calabresi su 10 che dipendono dallo Stato

Un pò di numeri sulla Calabria. “L’affermazione che in Calabria lo Stato sia assente è totalmente falsa quando invece in Calabria lo Stato è l’unico attore presente perchè non c’è il mercato”

La terza dose mette nei guai il giornalismo a tesi modello Report

(capone e rodriguez, il foglio) Complotto di Big Pharma o buon modello Israele? Il giornalismo della trasmissione Rai sarà a tesi, ma quando le tesi sono due e in contraddizione il guaio è doppio. Così il booster mette a nudo i guai del programma di Ranucci

Renzi/ lo stile rancoroso della politica italiana secondo Rocca e Ferrara

(Christian Rocca) Il mascariamento dell’ex premier va oltre l’inchiesta giudiziaria sulla Fondazione Open e il suo atteggiamento spaccone. Sono alcuni suoi ex compagni di partito, e il mondo a loro collegato, a volerlo annientare perché mossi dal livore personale e per evitare che continui a rovinargli i giochi. Ma così si rendono volenterosi complici del populismo. Soltanto Calenda l’ha capito

Franceschini Travaglio Conte Meloni e Salvini ve lo direbbero subito

Il fatto è che in Italia una sorta di «presidenzialismo di fatto» c’è già, ed è stato introdotto quando si è consentito di portare sulla scheda elettorale, inserendolo surrettiziamente nel simbolo delle coalizioni, il nome del leader dell’alleanza, producendo così una simulazione di elezione diretta.

Le questioni urgenti dei sindaci e la macchina comunale

La politica alle prese con gli incendi improvvisi e con la gestione del fuoco lento. L’opinione pubblica che si sveglia per l’incendio e poi torna a dormire. L’organizzazione della macchina amministrativa e la politica comunale incentrata su una sola figura, il sindaco. Qualcuno a parte i parenti ricorda il nome degli assessori e dei consiglieri comunali?

Il Pd e la trappola dei buoni ma scarsi che blocca l’Italia da decenni

(giovanni cagnoli) Dare patenti di virtù morale attaccando quelli bravi ma antipatici è sempre stato un modo per mantenere il potere e preservare la propria parte politica. In un tempo così complesso bisogna far governare chi è capace, come ha dimostrato coi fatti il presidente del Consiglio rispetto al vacuo Giuseppe Conte (e l’ex segretario dem rispetto all’attuale)

La nostra vita scoperta nell’anima

C’è una frase che appena l’ho letta mi ha aperto la mente, l’ha scritta James Hillman (1926-2011) il geniale psicoanalista statunitense (ma europeo di cultura) allievo e successore di Carl Gustav Jung, nel suo libro “Il codice dell’anima” (1996, gli Adelphi): “Tutti, presto o tardi, abbiamo avuto la sensazione che qualcosa ci chiamasse a percorrere una certa strada” (pagina 19).

Una sola domanda sulle pensioni

Sulle pensioni vorrei fare una sola domanda a Landini e a tutti quelli che gli vanno dietro. L’età effettiva media di pensionamento negli ultimi 10 anni si è ridotta a meno di 62 anni, contro una media Ocse vicina ai 65 anni. Ma possibile che noi italiani siamo sempre speciali e mettiamo tutto sul conto […]

Pd e 5Stelle l’alleanza di due che non condividono nulla di nulla su niente

Non c’è stato e non c’è nulla che in questi anni e ore accomuni 5Stelle e Pd. Su qualsiasi tema e argomento. Mentre i soliti Ambiziosi del Pd non pensano ad altro che al Colle in quota amici di Grillo, si rischia sulla nomina del prossimo Capo dello Stato dal momento che però i grillini vogliono liberarsi di Draghi mandandolo al Colle. Lo avete capito, o no, che Draghi per i 5 Stelle è l’Orco delle favole e li sta annientando? Mentre con lui il Pd cresce?

I medici di famiglia alle prese con vaccini e certificati

Assenteismo dei furbetti, certificati, vaccini, sarebbe ora che i medici di famiglia contribuissero a risolvere dei problemi invece di crearli. Ma attenzione alle indagini a strascico alla De Magistris, ci sono medici e Medici, i polveroni alla magistratura non dovrebbero servire

Reddito di cittadinanza e falsi invalidi, i furbetti costano 15 miliardi in due anni

(fiorenza sarzanini) Ci sono i falsi invalidi, i cittadini che pur non avendo titolo percepiscono il reddito di cittadinanza, quelli che incassano la pensione dei parenti morti. Ci sono i medici che lavorano nel settore privato pur risultando in servizio in una struttura pubblica e i funzionari pubblici infedeli che prendono tangenti per agevolare le […]