Il Grande Sogno/ Proposte astute per prendere tanti voti (anche in Calabria)

(12/7/22) Venendo ai numeri, nei primi 36 mesi di applicazione (aprile 2019-aprile 2022) il Reddito di cittadinanza ha raggiunto 2,2 milioni di nuclei familiari per 4,8 milioni di persone, per un’erogazione totale di quasi 23 miliardi di euro.

L’importo medio mensile risulta per il mese di marzo 2022 pari a 548 euro per nucleo familiare, molto differenziato tra RdC (577 euro) e PdC (248 euro). A riportare i dati è l’Osservatorio Inps che si occupa di monitorare l’andamento del sussidio. In tutto il 2021, l’investimento totale dell’Inps è stato di 8,79 miliardi. Solo nell’ultimo mese dello scorso anno, la spesa è stata di 750 milioni di euro: ne hanno beneficiato 1,37 milioni di nuclei familiari, per un importo medio di circa 545 euro.

La mia proposta politica, per vincere le prossime elezioni in Calabria, è estendere il RdC a tutte le famiglie calabresi, che sono 810mila, di cui il 17,1 per cento sono composte da persone sole con 60 anni e oltre. In fondo cosa volete che siano 443 milioni in più? 8,79 miliardi +443 milioni all’anno  non penso possano scandalizzare nessuno.

Per quanto riguarda la ricerca del lavoro, è evidente che i navigator non sono stati all’altezza e che rifiutare 2 proposte di lavoro è un diktat insopportabile. Io propongo (sic) che a livello nazionale, stavolta, si possano rifiutare sino a 10 proposte di lavoro prima di revocare il reddito in modo che uno possa scegliere per davvero il lavoro che preferisce fare. Lavorare controvoglia non è mai piacevole nè produttivo (sic)

ALTRE PROPOSTE IMPORTANTI  PER PRENDERE VOTI SICURI

Visto che il 5% dei contribuenti paga il 40% di Irpef, perchè non fargli pagare il 50%?

Aumento di 3000 euro al mese per i medici di famiglia

Aumento di 500 euro al mese per tutti i militari, i docenti di qualsiasi grado e scuola, i sindaci, i consiglieri comunali, e tutti quelli che lavorano nei comuni

Aumento di 499 euro al mese per i vigili del fuoco

Aumento di 498 euro al mese per gli infermieri e gli ott

Aumento di 497 euro al mese per i vigili urbani

Aumento di 496 euro al mese per gli impiegati amministrativi pubblici

1 farmacia ogni 1000 residenti, un notaio ogni 2000, concorso per reclutare 10mila magistrati in un giorno solo con 60 quesiti a risposta multipla

Libero accesso all’università, abolizione del numero chiuso.

Tutte le facoltà universitarie vengono trasformate on line così ognuno studia comodamente da casa sua senza spostamenti

Abolizione delle bocciature in tutte le scuole

Riforma esame di maturità con commissari esterni estratti a sorte remunerati con euro 3000 e voti finali che vanno da 1 (minimo) a 3 (massimo)

I 5 milioni di fuori sede per studio o lavoro che non riescono a votare voteranno da casa con pec spedita a Ministro degli Interni

Riforma calendario scolastico con inizio 1 ottobre e chiusura 31 maggio, con pausa invernale di 20 giorni.

Asili nido gratis finanziati con abolizione del Superbonus 110% e 80 euro

Tutte le partite del campionato di calcio di serie A devono vedersi in chiaro, senza abbonamenti, e devono svolgersi tutte alla stessa ora.

Trasferimenti dei docenti di qualsiasi scuola possibili ogni 6 mesi e anche con scambio delle cattedre concordato durante l’anno tra due o più insegnanti

Per ogni partita della Juventus l’arbitro viene designato dalla squadra avversaria

Abolizione dei dirigenti scolastici sostituiti da docente eletto ogni anno dal collegio docenti e poi approvato da Rsu

Riforma fiscale: abolizione ritenute alla fonte per dipendenti pubblici che pagheranno una cedolare secca ogni anno.

Successione, possibile a qualsiasi età, del primo figlio nel posto di lavoro, pubblico o privato, occupato dal padre, del secondo nel posto occupato dalla madre.  Divieto solo per notai e farmacisti.

Trattato Italia-Svizzera per ampliare la Svizzera italiana e rendere il nostro paese neutrale e amico di tutti (le banche ce l’abbiamo)

Se: 10 milioni di contribuenti pari a 14,48 milioni di abitanti vivrebbero, in base alle loro dichiarazioni Irpef, per un intero anno con meno di 3.750 euro lordi; se altri 8,1 milioni dichiarano redditi tra 7.500 e 15.000 euro, pari in media a 651 euro al mese; se altri 5.550.000 guadagnano tra i 15 e i 20 mila euro lordi l’anno (meno di mille euro al mese!). Con impegno scritto del Governo tali 23,6 milioni di contribuenti per altri 5 anni pagheranno la stessa Irpef.

Incarico ben retribuito a Ruffini, Cottarelli, Boeri, Perotti, Franco, Giavazzi per trovare le risorse per gli aumenti di cui sopra

PS: è inutile che ridiate, tante di queste proposte populiste sono state fatte seriamente prima di me da politici vari

FRANCESCO PICCOLO Sia i partiti, sia gli elettori di sinistra ritengono di non dover badare ai programmi politici, ma di essere detentori di una questione etica…si finisce per fare agli elettori la solita richiesta, che sembra l’unica vera richiesta elettorale che viene fatta da molti anni: vota per noi per principio, perché noi siamo i giusti.