6 min read 0

Da Berlinguer ai bipopulisti ai Buoni

C’era una volta la politica. Un socialista ebbe a definirla “sangue e merda”. Ce ne siamo definitivamente sbarazzati insieme con i fatti, la Realtà, la Verità. Oggi ci sono solo i Buoni che combattono i Cattivi. E quelli che non sono nè buoni-nè cattivi sono pochi e, come dicono i Buoni, occupano uno spazio al centro che non c’è.

4 min read 0

Contro l’ambientalismo che intossica l’Italia

CLAUDIO CERASA Energia, infrastrutture, Pnrr, rinnovabili. L’Italia del futuro corre un grande rischio: ritrovarsi ostaggio dei campioni del conservatorismo, dai Tar alle sovrintendenze. E’ ora di un grande scudo legale contro i professionisti del no

5 min read 0

L’ingenuità di Boldrini e di quelli che si offendono sui social

Se uno se la prende per gli insulti online non bisogna lavorare sul suo insultarti ma sul tuo restarci male. Possibile che l’abbia capito una bionda di 24 anni e non una che è stata la, rullo di tamburi, terza-carica-dello-Stato? GUIA SONCINI

2 min read 0

Solo un pd socialista può arginare Conte? Povera sinistra putiniana

Ogni giorno si ripete uguale per cui tocca ascoltare i difensori di Putin, che vuol far morire gli ucraini col gelo, e quelli che si considerano di sinistra perchè votano contro le risoluzioni europee. Conte e i grillini sono destra, dice Sansonetti, ma nel pd è vietato dirlo.

7 min read 0

Giappone e Usa verso i 70 anni di età pensionabile (e disoccupazione giovanile ai minimi)

Lo scorso anno Tokyo ha chiesto alle grandi aziende di consentire a tutti coloro che vogliano lavorare oltre i 65 anni di farlo: e se continuano per altri 10 anni, l’assegno sale dell’84%. Negli Usa, nella gran parte dei casi, non c’è un’età pensionabile obbligatoria. Eppure in entrambi i Paesi la disoccupazione giovanile è ai minimi. Come è possibile? FEDERICO RAMPINI

5 min read 0

“Migliore” la meraviglia del teatro di Mattia Torre

Da quando stiamo sul palcoscenico tutto il giorno ci stupiamo se coloro che abbiamo conquistato parlando della nostra vita poi hanno opinioni perentorie su di noi. Scendiamo nell’arena e trasecoliamo se ci troviamo i leoni GUIA SONCINI

17 min read 0

Il danno scolastico e i suoi rimedi

Partendo dalle recensioni prodotte sul libro “il danno scolastico” di Paola Mastrocola e Luca Ricolfi, una mia riflessione sui possibili rimedi (che però non vedremo mai anche se sono gli unici che rivoluzionerebbero la scuola italiana)

3 min read 0

Dalla procura ai giornali: tutto quello che non va nel caso Soumahoro

La vicenda che vede coinvolto il deputato di Verdi-Sinistra rappresenta un perfetto caso di studio dei rapporti tra politica, giustizia e informazione: giustizialismo dilagante, garantismo a intermittenza, rigurgiti razzisti, vittimismo da propaganda ERMES ANTONUCCI

4 min read 0

Il problema non è fermare la guerra ma fermare Putin. Parla Parsi

“La Russia sta scegliendo l’escalation e ciò è provato dagli attentati terroristici contro la popolazione ucraina”, spiega il professore dell’Università Cattolica di Milano. “Occorre potenziare il sostegno militare come unica forma di deterrenza contro scenari peggiori” VITTORIO EMANUELE PARSI (Annalisa Chirico)

6 min read 0

Un partito liberal per la possibile alternativa al bipopulismo

Meloni non è attrezzata a governare, i suoi alleati sono imbarazzanti, i Cinquestelle sono una brutta fiction, mentre il Pd si dibatte tra continuare l’agonia e diventare una corrente minoritaria dei grillini. Diamoci una mossa CHRISTIAN ROCCA

2 min read 0

Lamezia dalla ruota a piazza d’Armi

La piazza più brutta di Lamezia ospita per Natale una ruota panoramica. Mentre gli zingari hanno individuato molto ferro da portare via, i lametini potrebbero guardarsi la città dall’alto ma forse sarebbe meglio dal Soccorso

1 min read 0

Addio, Patrizia

Patrizia Molinaro in Cimino l’ho conosciuta bene a scuola dove faceva l’insegnante di sostegno. Era […]

7 min read 0

Gli italiani tra antifascismo e anticomunismo

ALDO CAZZULLO (intervistato da PIETRO SENALDI) «Il fascismo non tornerà mai più, ma non tutte le sue idee sono morte. In Europa c’è un nazionalismo xenofobo diffuso e conviene soprattutto alla destra combatterlo. Certi rigurgiti fanno il gioco della sinistra, che li strumentalizza per legittimarsi politicamente».

7 min read 0

Concessioni balneari e taxi, come funziona l’Italia delle lobby

L’Italia delle lobby spiegata sul Corriere. 23139 taxi nelle 110 principali città, 12166 concessioni balneari. Due categorie capaci di tenere in scacco la politica italiana, che già non ama la concorrenza, e che per questo viene richiamata spesso e volentieri dall’UE.
GABANELLI E RAVIZZA

2 min read 0

Il balletto Occhiuto/Profiti: il debito sanitario si saprà a maggio 23

Contrordine compagni. Non conosceremo più entro il 31 dicembre l’ammontare dei debiti della sanità calabrese ma dovremo aspettare maggio 23. Entro il 2022, dice Occhiuto, avremo solo dati “probabili”. In questo balletto tra Occhiuto e Profiti verrebbe da dire: ma perchè non trovate il tempo di parlarvi ?

3 min read 0

Nun ‘gna fa Meloni/ Ci vuole un fisico bestiale

La Meloni fuma tantissimo, si è alleata con Malta e Cipro (con Francia e Germania ha problemi con le lingue) ma ha già capito che non è cosa sua. Gli italiani che l’hanno votata passano all’incasso e l’unico fuoriclasse che abbiamo si riposa a Città della Pieve. E’ la democrazia, bellezza.

2 min read 0

Lamezia/ Piazza d’Armi o zanzariera?

(5/8/21) Piazza d’Armi o piazza Zanzariera?
Qualche foto ricordo per dimostrare che una volta era una piazza brulla ma aperta. Oggi è solo brutta.

6 min read 0

Perché al Partito democratico serve candidare Letizia Moratti

Sostenerla in Lombardia non è solo conveniente: sarebbe anche una scelta strategica e politica davvero socialdemocratica. Sull’unico vero scoglio, ovvero la predilezione della sanità privata su quella pubblica, la ex vicepresidente sembra voler andare incontro alle necessità concrete dei cittadini MICHELE SALVATI

2 min read 0

«Ricchi» con 2500 euro al mese e i veri ricchi in paradiso

Chi guadagna 2500 euro netti al mese è tassato come gli uomini più ricchi d’Italia, anzi di più; perché molti tra gli uomini più ricchi d’Italia hanno la residenza a Montecarlo o in Svizzera o in altri paradisi fiscali. ALDO CAZZULLO

4 min read 0

Non si può essere antifascisti se non si è anticomunisti

Solo qui antifascismo e anticomunismo sono ancora tabù per una parte della popolazione e della classe politica: destra e sinistra hanno conservato nel proprio pantheon i protagonisti delle dittature totalitarie del Novecento, nonostante tutto ALBERTO DE BERNARDI

6 min read 0

Non si può fare? E invece sì: Roma, il liceo senza voti

Al Morgagni la sperimentazione partita sette anni fa con una classe, ora è allargata a un’intera sezione. Il prof: «Sviluppano meno ansia e stress». La mamma: «Aiuta la socialità». I ragazzi: «Ci prendevano in giro, ora si sono ricreduti». La Sapienza li studia VALENTINA SANTARPIA

4 min read 0

Appena sentite “implementare” fate una pernacchia

Dagli anni 80 un esercito compatto di manager, politici, scienziati e comunicatori alimentano indefessamente questa forma di killeraggio lessicale al posto del più corretto “incrementare” MAURIZIO ASSALTO

5 min read 0

Michele Salvati/ Perché i Dem non devono temere la socialdemocrazia

La mente più lucida della sinistra italiana, l’economista MICHELE SALVATI,interviene nel dibattito sul pd. Parla di socialdemocrazia e riformismo, solo che a quelli che vorrebbero stare con l’Ucraina ma anche disarmarla sono parole che non piaceranno. Il “Pd a5stelle” è un progetto che nel dibattito congressuale va sconfitto: meditate bene le frasi che ho sottolineato in rosso

5 min read 0

La bugia di Mascaro ripetuta per sei anni non diventa verità (il debito acqua)

Uno dei cavalli di battaglia del sindaco Mascaro riguarda il debito acqua, una posta di 14 milioni che egli sostiene Speranza abbia cancellato dal bilancio, altrimenti Lamezia sarebbe stata in dissesto. Ho rintracciato, per rinfrescare la memoria, la spiegazione che Speranza fornì nel 2016 (da LaC news). La BCSFV, la bugia come se fosse vera, è una vecchia tecnica che ormai tutti i politici hanno appreso e applicano convinti di gabbare il mondo

4 min read 0

Lamezia ovvero la discontinuità nelle istituzioni

Una città difficile, Lamezia, dove nei posti chiave vengono spesso avvicendati i titolari. L’ultimo in ordine di tempo è il Vescovo e solo Dio sa quanto può fare un Vescovo per una città. Così come i capi della polizia e dei carabinieri e il procuratore della Repubblica.