STRADE BUCATE

(PAGINA AGGIORNATA DI CONTINUO) La via più dissestata di Lamezia è via Giustino Fortunato (da via del Progresso dopo farmacia Raspa si gira a destra). Non è un caso, anzi è un segno del destino. Giustino Fortunato (Rionero in Vulture, 1848 – 1932) ha legato il suo nome al Meridionalismo. Il suo pensiero si rivolse spesso, da storico e da parlamentare, alle infrastrutture ma il suo notorio pessimismo, che lo rendeva sconfortato verso le istituzioni e lo spingeva spesso ad isolarsi dagli schieramenti politici, gli valse il malevolo nomignolo di “apostolo del nulla”.

Al secondo posto metto via Gioacchino Murat (la lunga via che da via Scarpino porta a viale Salvatore Raffaele);

Al terzo via Nazario Sauro (centro Nicastro);

segnalo Via Roberto il Guiscardo (dove c’è il parco Impastato); e tutta la strada di Capizzaglie. Poi via Francesco Colelli (dove c’è la Nuova Nave).

Anche la via Perugini che dal Comune porta a Sambiase è dissestata. Un pò di rispetto per il Fondatore, dai.

I tombini (per i motociclisti) sono una vera iattura. Da piazza Mazzini a via Capitano Manfredi ve ne raccomando qualcuno da evitare