1995 quando la Lega era di sinistra. 2018 lo è il M5S! O-NE-STA’

Era il 1995. Bisognava dividere Berlusconi e Lega. Massimo D’Alema disse: “La Lega c’entra moltissimo con la sinistra, non è una bestemmia. Tra le Lega e la sinistra c’è forte contiguità sociale. Il maggior partito operaio del Nord è la Lega, piaccia o non piaccia. E’ una nostra costola, è stato il sintomo più evidente e robusto della crisi del nostro sistema politico e si esprime attraverso un anti-statalismo democratico e anche antifascista che non ha nulla da vedere con un blocco organico di destra”. Nel gennaio 2018 d’Alema ha detto: “Preoccupa la deriva neofascista della Lega”. Il copione si ripete. Nel 2018 bisogna dividere M5s e Lega. La costola della sinistra è diventata, per alcuni, il M5S. Tra 23 anni si scoprirà quello che sono oggi, fascisti. (Che siano disonesti come tutti lo si è capito con le vicende di Roma e della Raggi). Se non lo fossero potrebbero allearsi con la Lega? Può continuare così la cd sinistra a ripetere sempre gli stessi schemi non imparando mai nulla dal passato?

8total visits,1visits today