LEGGETE GUIDO TABELLINI PER CAPIRE IL PROBLEMA

Dimenticate Renzi e Zingaretti, il pd, Repubblica e Corsera, e leggete cosa scrive un economista indipendente come Guido Tabellini sul Foglio di oggi: “Qual è il minore dei mali? Io penso che sia meglio votare dopo aver approvato la legge di Bilancio per il 2020. Nonostante una probabile ripresa degli acquisti di titoli di stato da parte della Bce, l’autunno sarà un momento particolarmente difficile. Il Regno Unito potrebbe uscire dalla UE senza un accordo. Trump potrebbe avviare una guerra commerciale contro l’Europa. L’economia tedesca potrebbe rallentare ulteriormente o entrare in recessione.E’ meglio affrontare questi rischi con un governo debole o a termine,ma con un mandato preciso e circoscritto piuttosto che con una nuova maggioranza politica determinata a scontrarsi con l’Europa, e vincolata da insostenibili promesse fatte in campagna elettorale. I politici che oggi chiedono di rimandare le elezioni lo fanno pensando al loro interesse di parte.Ma vi sono ragioni di interesse generale per assecondare queste richieste. E non è escluso che possa emergere in Parlamento una maggioranza orientata in tal senso.In fondo, i partiti che avrebbero più da guadagnare da elezioni subito (Lega e FdI)) hanno solo un quarto dei seggi.

1total visits,1visits today