LA JUVE CHE VORREI

Negli ultimi sei mesi la Juve ha rinnovato i contratti di Bonucci, Szczesny,Cuadrado e Matuidi, oltre Buffon e Chiellini. L’anno scorso il prolungamento a Mandzukic e Kedira si è rivelato sbagliato perchè alti ingaggi assicurati a giocatori avanti con l’età significa impossibilità di venderli e vuol dire diventare loro schiavi. Cioè se ne vanno quando dicono loro. Higuain pertanto lascerà la Juve solo quando lo vorrà lui, così come Bonucci, ripreso dopo che la sua protervia di andarsene era stata la nostra buona sorte. Ora vediamo qual è il parco giocatori valido, secondo me, della Juve attuale. Sono nove giocatori: Szczesny, Cuadrado, Demiral, De Ligt, Bentancur, Kulusevski, Ramsey, Dybala, Ronaldo. Poi ci sono le riserve, Rugani, Matuidi, Chiellini. Abbiamo dunque bisogno di due terzini (i tre attuali, Alex, Danilo e De Sciglio sono solo difensivi), a me piace Gosens dell’Atalanta; di un’ala capace di dribbling (Douglas Costa è ormai rotto); di un centrocampista centrale e di un’altra mezzala. Il problema principale della juve sarriana si è rivelato infatti il centrocampo dove Sarri, sia pure in versione adattativa e non integralista, ha bisogno di un uomo d’ordine alla Jorginho. Pjanic ha dimostrato, dopo una buona partenza, di non avere la continuità per quel ruolo, nè il fisico. E’ un vecchio problema della Juve, quello del centrocampista centrale dopo Pirlo (artefice del ciclo vincente con Conte). Nè quel ruolo lo può ricoprire Pogba che, come sappiamo nella Juve può fare a meraviglia solo la mezzala. Il nome che a me piace è Tonali del Brescia, che andava opzionato lo scorso anno dopo che in serie B si era già visto che è il giovane adatto a quel ruolo. Così come due anni fa andava bloccato il fuoriclasse Milinkovic-Savic che, come avevo detto, è una mezzala polivalente che vale i 100 milioni che chiedeva Lotito. Adesso non ne bastano 150. Insomma, Rabiot  si è rivelato inadatto al campionato italiano, troppo compassato, mentre Ramsey ha diritto ad una prova d’appello per un contributo che talvolta è stato utile. Bernardeschi vi prego deve essere ceduto (i giovani hanno mercato) e va trovata un’ala. Il più grande giocatore in quel ruolo è Jadon Sancho del Borussia ma andrà al Manchester Un. Ferran Torres del Valencia forse è un’idea, non parlatemi di Chiesa che costa quanto Sancho e vale un decimo di lui. Basta che Kulusevski appena arriva venga impiegato subito facendolo giocare dove sa. Si guardino tutte le partite del Parma e così capiscono in quale zona del campo si muove meglio (esterno d’attacco), ma per favore, non aspettiamo alla Allegri sei mesi per dargli un posto fisso. Quello che non capirò mai degli allenatori è la loro (psicologia) pretesa che un giocatore impiegato a bocconi, una partita sì e poi dieci no, venti minuti in una partita e cinque in un’altra, possa dimostrare il suo valore. Non sarebbe meglio dirgli, ti faccio fare 5 partite consecutive, non mi deludere…  Al momento propongo:

Szczesny

X, Demiral, De Ligt, Gosens,

Bentancur, Tonali, Pogba,

Kulusevski, Dybala, Ronaldo