IL MATRIMONIO DI ADELCHI D’IPPOLITO

Adelchi D’Ippolito, il magistrato lametino che ha operato per anni in prima linea nelle Procure della Repubblica in Calabria e successivamente di Roma, Consigliere di Cassazione, relatore «d’eccellenza» in Corsi socio-politici, professore a contratto per molti anni nella Facoltà di Giurisprudenza,  5 anni di attività nell’Ufficio legislativo del Ministero dell’Economia e Finanze, ha sposato la dottoressa Bettina Redaelli. ( da V- NEWS del 5/10/2019) “Questa mattina presso l’aula consiliare Amerigo Russo si è svolto il matrimonio con rito civile tra il procuratore aggiunto di Venezia dott. Adelchi D’Ippolito, e la dott.ssa Bettina Redaelli dinanzi al Generale dell’Arma dei Carabinieri A.R. Franco Mottola.

Significative e partecipate le parole del sindaco di Venezia, testimone di nozze, Luigi Brugnano che nell’excursus dei ricordi ha annoverato la nobiltà d’animo, la bontà e l’amore che hanno contraddistinto gli sposi, complimentandosi con il Sindaco di Riardo Armando Fusco per l’accoglienza calorosa e l’organizzazione impeccabile di un grande evento quale quello odierno che ha visto presenti a Riardo il prefetto di Caserta, il Comandante generale della Guardia di Finanza, il Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, e alte cariche della magistratura. Il Sindaco Armando Fusco ha manifestato profonda gratitudine ed onore per la scelta della “location” sottolineando l’importanza della stessa come attaccamento alle origini ed alle radici difficilmente dissolubili. Gli sposi, raggianti ed emozionati, sono stati accolti dalla banda musicale diretta dal Maestro Giovanni De Robbio e dalle tradizioni locali quali le infiorate ed il taglio del nastro con il brindisi augurale.

Il Comune di Riardo ringrazia il Comandante dei Vigili Domenico Regna, i Carabinieri della stazione di Pietramelara, la protezione civile del Comune di Presenzano e la cittadinanza tutta per la cortese collaborazione affinché tutto procedesse secondo ordinanza sindacale.

Adelchi D’Ippolito è un magistrato, per dieci anni sotto scorta, attualmente è procuratore della Repubblica, vicario di Venezia e già coordinatore della direzione distrettuale antiterrorismo e antimafia del Veneto, ruolo grazie a cui riuscì a salvare centinaia di vite umane arrestando i quattro terroristi il cui obiettivo era far esplodere il ponte di Rialto nel 2017.

La scelta del giudice di celebrare il suo matrimonio a Riardo è particolarmente significativa dell’attaccamento che egli ha sempre mostrato nei confronti del comune. Infatti, Adelchi D’Ippolito è originario di una famiglia riardese. Il padre, Guido, fu medico proprio qui”. Tanti Auguri, Adelchi