FORUM ALDO GRASSO- PAROLE E OPERE DI CARLO FRECCERO stundaio

Venerdì scorso Freccero è comparso a “Calcio & Mercato” di Rai 2, che dirige. Atmosfera di ghiaccio, come un preside in aula  che voglia assistere alla lezione di un suo prof. Dopo qualche minuto di fatto ha silurato il conduttore Paganini e all’imbarazzato Pierpaolo Marino, ex direttore sportivo dell’Atalanta, ha imposto di dare i voti ai suoi colleghi “per rendere la trasmissione più incisiva”. Freccero dagli anni ottanta è il mio sondaggista preferito, pre-vede dove spira il vento del potere e si posiziona, nascosto dietro la sua maschera da situazionista “stundaiu” (un altro è Antonio Ricci). Poche ore prima aveva dichiarato che la Juventus vince perché ha occupato tutto il Var, pochi minuti fa si è scusato. Si capisce perchè Freccero abbia abbracciato lo Zeit-geist dei cospirazionisti Castelli & Toninelli. Su qualsiasi argomento, dai vaccini alla terra piatta, dallo sbarco sulla luna al Var, oggi basta esclamare: “È la mia opinione!”. Che poi è l’essenza dello stundaio: “Quantu fa dui ciù dui?” “Quattru, ma u l’è sbagliolu.” “E perchè u l’è sbagliou?” “O belìn! Perchè sci!”». Invidio quelli che conoscono sempre la Verità, compresa quella della moviola. RISPOSTA DI ALDO GRASSO Una volta non era così stundaio