No Image

IL POPOLO RIVUOLE IL PASSATO MENTRE LA SINISTRA AMA IL NUOVO

16 Novembre 2019 francesco scoppetta 0

Dimentica del Manifesto di Marx ed Engels, la sinistra nel corso della sua lunga vicenda si è sempre più andata rafforzando nell’idea che a opporsi al nuovo, al cammino della storia (sempre infallibilmente positivo) non potessero essere che i grandi interessi, le classi dominanti, conservatrici per definizione, mai le classi inferiori. E che quindi il proprio posto non potesse che essere sempre dall’altra parte, a favore di ogni innovazione, comunque nelle schiere della modernità. Un calcolo sbagliato che rischia di esserle fatale

No Image

I VERI SCONFITTI

13 Novembre 2019 francesco scoppetta 0

Secondo la Gazzetta “i veri sconfitti sono i dem e Piccioni è andato bene”. Ragioniamo sulle vere intenzioni della candidatura Piccioni, sul bene comune e sulla storia della sinistra che si ripete ciclicamente sino a diventare farsa

No Image

SINDACI/ TANTO POLITICI E POCO AMMINISTRATORI

2 Novembre 2019 francesco scoppetta 0

Un amico dopo una vacanza a Napoli mi dice: che bella, De Magistris l’ha trasformata. Certo, dico io, solo che Napoli ha un debito di 4, 8 miliardi! In Italia tutti vogliono fare i politici a debito perchè amministrare è troppo difficile, devi controllare i dipendenti e tenere a posto i conti.

No Image

DI MAIO CONFESSA

30 Ottobre 2019 francesco scoppetta 0

Qualche testone continua a pensare che i casaleggi siano di sinistra e che il matrimonio del pd deve continuare costi quel che costi. Neppure la confessione di Di Maio lo convince: eppure un anno e mezzo con Salvini avrebbe già dovuto convincere tutti sul dna del M5S.

No Image

L’ANAGRAFE SPIEGA L’EVASIONE FISCALE

29 Ottobre 2019 francesco scoppetta 0

I lametini eleggeranno il sindaco. Ma chi sono i lametini, dove vivono, che lavoro fanno? L’anagrafe non lo sa. Soltanto le città vere hanno una anagrafe aggiornata per sapere chi sono e dove abitano i cittadini. Scusate, ma perchè nelle scuole la prima cosa che si fa è l’appello? Per non pagare le tasse e le multe un gran numero di imprese a Roma si mimetizzano dietro ai domicili fittizi: si tratta di indirizzi assegnati dal 2002 ai poveri e ai senza tetto residenti nel comune di Roma per consentire loro di avere documenti di identità ed assistenza sanitaria.