4 min read 0

Adesso Letta deve decidere se immolarsi con i grillini o dare vita all’area Draghi

(mario lavia) Per Bersani la soluzione va cercata in una somma delle varie anime di partiti diversi, Renzi invece propone di creare una nuova casa che prosegua le politiche dell’attuale presidente del Consiglio. Sono due strade antitetiche e il Pd dovrà scegliere se riprendere il fallimentare campo largo o contribuire al cambiamento del Paese

5 min read 0

Bonus edilizi, Report e Aldo Grasso

La Cgia di Mestre ha fatto i conti.  Ex bonus Renzi, ma anche Superbonus 110% e vari bonus edilizi. Quelli principali e ancora vigenti sono poco più una quarantina e in questo ultimo triennio (2020-2022) si stima che costeranno allo Stato almeno 113 miliardi di euro (per la precisione 112,7).

3 min read 0

Una domanda sul “privato” di Renzi e una sul Bonus Franceschini

Riesci a capire che quello che i giudici hanno fatto oggi a Renzi domani magari lo faranno a quello che piace a te?
Augh. Grande Capo Silenzioso ha parlato. Dario Franceschini, il capo effettivo del Pd, ha finalmente rotto un silenzio imbarazzante

6 min read 0

Franceschini il sommergibile

Dal 3 febbraio 2021, data in cui Mattarella ha conferito incarico del governo a Draghi, Dario Franceschini è rimasto in silenzio. Fa il ministro ma nessuno sa cosa pensa di Draghi, non ha sprecato una sola parola a sostegno del governo di cui pur fa parte. Un politico, il vero comandante in capo del Pd, che è una sorta di sommergibile della politica italiana: sopra, tutti si accapigliano, sotto il mare lui manovra e cospira. Invisibile, imperscrutabile, inamovibile, la versione comica di Forlani e Goria intrecciati

6 min read 0

Per capire cosa sia il “cringe” guardate Succession

Ci sono persone ormai rappresentative del CRINGE, ovvero lo stato d’animo che evoca colui che non coglie la sua inadeguatezza o si produce in comportamenti che non hanno alcun senso in un determinato contesto, come mosso da un segreto desiderio di auto-umiliazione.

8 min read 0

Renzi/ lo stile rancoroso della politica italiana secondo Rocca e Ferrara

(Christian Rocca) Il mascariamento dell’ex premier va oltre l’inchiesta giudiziaria sulla Fondazione Open e il suo atteggiamento spaccone. Sono alcuni suoi ex compagni di partito, e il mondo a loro collegato, a volerlo annientare perché mossi dal livore personale e per evitare che continui a rovinargli i giochi. Ma così si rendono volenterosi complici del populismo. Soltanto Calenda l’ha capito